News

COVID-19 DPCM 17/05/2020, RIFIUTI, VERIFICA ATTREZZATURE, APPALTI
20/5/2020

COVID-19 NUOVE DISPOSIZIONI DEL DPCM 17 MAGGIO 2020

Da lunedì 18 maggio 2020 sono entrate in vigore le misure contenute nel D.L. n. 33 del 16 maggio e nel DPCM 17 maggio 2020 (clicca qui per scaricarlo). In sintesi le attività economiche, produttive e sociali dovranno continuare a svolgersi nel puntuale rispetto dei contenuti dei protocolli adottati dalle regioni o dalla Conferenza delle regioni.

AUMENTO LIMITI DEPOSITO TEMPORANEO E NUOVE PROROGHE PER SCADENZE AUTORIZZATIVE

Con la Legge n. 20 del 24 aprile 2020 di conversione del Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 c.d. “Cura Italia” sono state confermate le proroghe in materia di rifiuti (MUD, pile e accumulatori, RAEE, diritti di iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali) al 30 giugno 2020.

NO ALLA SOSPENSIONE DELL’OBBLIGO DI MANUTENZIONE E VERIFICA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO E DEGLI IMPIANTI

Il principio contenuto all'articolo 103, comma 2, del Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, sopracitato circa l’estensione della validità di alcuni certificati, non può essere esteso alle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro di cui all'articolo 71, comma 11, del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

CONTRATTI DI APPALTO (ART. 26 DEL D.Lgs 81/08)

Si ricorda e si ribadisce che, in caso di interventi/lavori di Ditte esterne (idraulici, elettricisti, manutentori, installazioni varie) che comporti, all’interno delle aziende stesse, la presenza di ditte esterne/lavoratori autonomi per oltre cinque uomini-giorno, è necessario comunicare con congruo anticipo alla ns società tali interventi.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SCARICA QUI LA CIRCOLARE


Torna all'elenco delle news

Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. Informativa estesa