News

VALUTAZIONE DEL RISCHIO AMIANTO E NOMINA DEL RESPONSABILE DEL RISCHIO AMIANTO (R.R.A.)
15/5/2017

 

Si porta a conoscenza e si ribadisce che negli edifici contenenti amianto (in particolare nelle coperture in eternit) pur non essendoci a oggi un immediato obbligo di bonifica in capo al proprietario/gestore, deve comunque essere gestito il rischio legato alla presenza di tali materiali contenenti amianto (MCA) con una serie di attività di controllo e prevenzione delle quali la bonifica, totale o parziale, rappresenta solo la fase finale.

Tra queste misure la prima è quella della nomina del cosiddetto Responsabile del Rischio Amianto (R.R.A.), il responsabile per la gestione dei MCA, figura disciplinata dal punto 4 del d.m. 6/9/94.

 

 

Il proprietario dell’edificio e/o il responsabile delle attività che si svolgono, una volta nominata questa figura, dovrà dare evidenza di aver provveduto, per sua mano, a:

• redigere un piano di controllo e manutenzione per tutte le attività che potenzialmente potessero coinvolgere i MCA;

• informare i lavoratori della situazione rilevata;

• verificare periodicamente lo stato di conservazione dei materiali;

• procedere ad eventuali monitoraggi periodici dell’aria per confutare eventuali contaminazioni.

In collaborazione con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) lo stesso RRA dovrà verificare l’aggiornamento dei documenti unici di valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI) e il coordinamento con tutti i vari soggetti a vario titolo coinvolti nelle attività dell’immobile in questione.

Torna all'elenco delle news

Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso. Informativa estesa